Home / news / fiva - fiva roma, ieri assemblea degli operatori

News

FIVA ROMA, IERI ASSEMBLEA DEGLI OPERATORI
FIVA ROMA, IERI ASSEMBLEA DEGLI OPERATORI 04/12/2019

"Si è svolta nella giornata di ieri una partecipata assemblea di operatori di commercio su aree pubbliche, nella sede di FIVA Confcommercio Roma, nella quale si è parlato del futuro della categoria, della necessità di documenti  programmatici concreti, che garantiscano eguali diritti per le imprese di un settore che solo nella città di  Roma conta circa 16.000 unità

Il tema più sentito, oltre al rinnovo delle concessioni e l'attuazione della legge regionale, è il futuro delle rotazioni, oggi oggetto costante di delocalizzazioni.

Il presidente Papetti ha ribadito:"Il commercio su aree pubbliche deve aver eguali diritti del commercio in sede fissa, per questo le rotazioni devono restare sulle vie del commercio. Siamo pronti a condividere con l'amministrazione capitolina progetti, idee e strategie volte a ricostruire un rapporto inclusivo tra queste imprese ed il tessuto economico della città."

L'assemblea si è conclusa con l'adesione alla Fiva Confcommercio Roma della storica associazione degli operatori denominata "Battitori Piazzisti di Roma," che ha affidato al presidente Papetti l'arduo compito di riaprire il dialogo con Roma Capitale. Soddisfatto il presidente nazionale FIVA Confcommercio Errico, che afferma "Prosegue il concreto cammino di ricostruzione della Fiva Confcommercio Roma, un progetto iniziato nel luglio del 2018, nel quale la confederazione non ha mai smesso di credere. Aggiungiamo ai mercati rionali in AGS, cui diamo assistenza quotidianamente, un tassello fondamentale come quello delle rotazioni. Questo ci permetterà di avere una visione globale dei problemi della categoria, ed insieme lavoreremo per costruire soluzioni concrete."

Il direttore Confcommercio Roma Pietro Farina ha concluso i lavori: "Soddisfatti di accompagnare un settore importante della città, assistendolo in tutti i suoi aspetti, a partire dalla salvaguardia dei posti di lavoro e il dialogo con le istituzioni."